Malakunin

Life is what happens to you while you're drinking wine
Posted on 29, Settembre 2014 Settembre 29 2014 2014年9月29日 by malakunin

ReStartSud. Cronaca di un territorio consapevole

Restart Sud, viaggio nella terra dell’innovazione: il sud.

Un’iniziativa on the road che si dipana nei meandri della regione più povera d’Italia verso una nuova narrazione di territori spesso sconosciuti

Quando mi è giunto l’invito di Sergio Ragone e della “crew” di Cubox ho accettato con entusiasmo, senza sapere cosa mi sarei trovato di fronte.

Le prime domanda che mi hanno posto i tanti a cui ho comunicato la mia adesione è stata “che cosa è e a che cosa serve un’iniziativa del genere?”

Le mie risposte iniziali, quelle di quando non sapevo in quale varco spazio-temporale mi stessi infilando, sono state evidentemente vaghe se la chiosa finale in sede di partenza è stata un indimenticabile “secondo me è la classica iniziativa sparaselfie”

Oggi, dopo aver attraversato la regione in cui sono nato e cresciuto insieme a compagni di viaggio con i quali ci siamo vicendevolmente aggiunti un tocco di colore, posso riassumere Restart Sud così

"Cindy Lauper e Calanchi, pistacchi e aglianico, occhiali e aree industriali, spiagge notturne e lanterne thailandesi, Pasolini e petrolio, Matera e cassette d’acciaio, Cinema del futuro e paesologia, il bar di Coppola, mietitrebbie e castelli, ospitalità lucana e stupore allogeno

E poi scrittori e giornalisti, attori e direttori, dj e sangue brigante, un libro per 15 anni e un festival molto alternativo da costruire”

In realtà Restart Sud è stata la scoperta di un amore più consapevole.

Spesso noi lucani “all’estero” amiamo la nostra terra di un amore passionale ma tendente al tragico. Ci portiamo dentro una fotografia virato pessimismo dei luoghi in cui siamo nati e cresciuti ma continuiamo a guardare l’immagine con l’orgoglio di chi sa di appartenere ad un luogo speciale

Del resto i motivi per farlo non mancano, specialmente in questo momento così difficile, con l’ombra della petrolizzazione selvaggia, l’emigrazione, la povertà che stanno minando alla base l’equilibrio di questo territorio che potrebbe essere tanto altro e invece non è.

E allora Restart Sud rappresenta una boccata di ossigeno, una narrazione differente e per nulla ingenua del buono, meglio dire dell’ottimo, che abita in questi luoghi.

Mi ha insegnato che esistono lucani con una visione chiara del futuro, forti della proprie idee, con un’incrollabile fiducia nelle proprie capacità ed un’idea diversa di progresso.

Mi sono spesso chiesto in questi giorni quale fosse l’immagine simbolo di questa esperienza. Un gioco complicato visto il numero considerevole di stimoli che quetso viaggio mi ha lasciato.

Ecco, alla fine di questo percorso mi piace pensare con costanza ad Antonietta Tummolo e al suo piccolo regno fatto di artigianalità tra tanti dinosauri industriali. Un’oasi di bellezza fiabesca nel cuore della prosaicità decadente di fabbriche in declino.

L’essenza stessa di una visione differente di questa mia Basilicata, proprio come Restart Sud.

?
Reblogged from labasilicataesiste
labasilicataesiste:

Dal 12 al 14 agosto il Parco Urbano delle cantine di Barile (PZ) ospita la 9^ edizione di Cantinando Wine & Art. Quest’anno il programma rende omaggio a Pasolini e ai cinquant’anni del suo capolavoro “Il Vangelo secondo Matteo”, girato nel 1964 a Matera che per l’occasione diventò Gerusalemme.

labasilicataesiste:

Dal 12 al 14 agosto il Parco Urbano delle cantine di Barile (PZ) ospita la 9^ edizione di Cantinando Wine & Art
Quest’anno il programma rende omaggio a Pasolini e ai cinquant’anni del suo capolavoro “Il Vangelo secondo Matteo”, girato nel 1964 a Matera che per l’occasione diventò Gerusalemme.